Apple: così “1984” ha preso corpo

La rivoluzione digitale attuata da Steve Jobs ha portato a uno sfrenato consumismo, rendendo ancor più labile il confine tra reale e virtuale. Alzi la mano chi non ha un prodotto griffato Apple. Deserto di mani abbassate. Normale, non c'è da meravigliarsi o scandalizzarsi, l'azienda americana leader nel campo della tecnologia ha rivoluzionato il Mondo. … Continua a leggere Apple: così “1984” ha preso corpo

Annunci

Me Too un inno al cambiamento

In una società ancora troppo maschilista, il movimento Me Too ha cercato di rompere il silenzio sul difficile tema delle molestie sessuali. Anche io, anche se non sono donna. Il movimento femminista Me Too, nato sulla scia dello scandalo  Weinsten ha coinvolto milioni di donne nella lotta alle molestie soprattutto sul posto di lavoro. Un … Continua a leggere Me Too un inno al cambiamento

Steve Jobs: un hippie imprenditore.

Dal garage di casa adibito a ufficio alla fatturazione di miliardi. La storia di Jobs dimostra quanto faccia la differenza credere nelle proprie idee. La personalità. “Restate affamati, restate folli”, questo era il suo motto. Jobs è stato descritto come un uomo talentuoso, perfezionista, ma anche un tiranno. Ha reso attraente il consumismo, i prodotti … Continua a leggere Steve Jobs: un hippie imprenditore.

I tempi stanno cambiando: Steve Jobs e la devozione per Bob Dylan

Dalla presentazione del Macintosh alla relazione con Joan Baez Come scrive Matt Rosoff in un articolo del Business Insider, «Steve Jobs fu un imprenditore, un visionario del consumo, un appassionato dell'elettronica, uno studente Zen, un acid tripper (col "vizio" degli acidi), un pazzo della dieta, un espulso dal college e un devoto uomo di famiglia. Ma, … Continua a leggere I tempi stanno cambiando: Steve Jobs e la devozione per Bob Dylan

1984: La Apple fa touchdown con il Macintosh 128K.

XVIII Super Bowl Tampa Stadium. Al terzo quarto della partita tra i Los Angeles Raiders e gli Washington Redskins viene trasmesso lo spot pubblicitario della azienda californiana e da quel momento il mondo dei computer non è stato più lo stesso. « Il 24 gennaio Apple introdurrà Macintosh. E capirete perché il 1984 non sarà come … Continua a leggere 1984: La Apple fa touchdown con il Macintosh 128K.

Steve Jobs, quando muore un genio.

“Stay hungry, stay foolish”. Il messaggio più grande nel suo ultimo discorso. «Il tempo a vostra disposizione è limitato, non sprecatelo vivendo una vita che va bene per altri ma non vi appartiene. Non lasciatevi condizionare, non lasciate che il rumore delle opinioni altrui copra la voce che avete dentro. Ma soprattutto abbiate il coraggio di … Continua a leggere Steve Jobs, quando muore un genio.

#MeToo: le donne che hanno rotto il silenzio.

"The Silence Breakers", dalle denunce di Susan Fowler,  Adama Iwu,Taylor Swift, Isabel Pascual e Ashley Judd alla copertina del Time.   "The Silence Breakers" rende omaggio a tutte quelle donne che hanno deciso di rompere il silenzio e che hanno lanciato il movimento del #MeToo per far conoscere il loro mondo fatto di molestie, misoginia e abusi. The … Continua a leggere #MeToo: le donne che hanno rotto il silenzio.

Il sottile confine tra corteggiamento e molestie.

Me Too, il movimento di matrice femminista made in USA, incoraggia le donne a rompere il silenzio delle violenze.  Dati shock. Una ricerca Istat stima che il 43,6% delle donne ha subito, nel corso della vita, delle molestie sessuali sul posto di lavoro: un dato preoccupante e che, inevitabilmente, genera rabbia. Dopo il chiacchierato scandalo … Continua a leggere Il sottile confine tra corteggiamento e molestie.

Le donne di #MeToo.

Anch'io. Due parole usate da migliaia di donne in tutto il mondo per aderire al movimento contro le molestie sessuali. Sopratutto sui social, l'hashtag #MeToo è diventato una valvola di sfogo di quelle che sono state vittime di violenze e hanno deciso di denunciarlo pubblicamente. Lanciato per la prima volta da Tarana Burke nel 1996, è … Continua a leggere Le donne di #MeToo.